Menu
matematicomic
coglioni
dinamica calze
popolazione mon...
chimici
regole studente
caratteristiche...
autoreferenzialita
donna
ingegneri
lo scienziato
gergo
esame di fisica
ignobel
relativita spac...
creamondo
leggende univer...

Blog
anni :
2004
2003
2006
2005

Lavagna

Extra
Barzellette
leggi guestbook
firma guestbook

Altro
FriendTest

Contatore

Statistiche web e counter web
documenti - universita - ignobel

SCIENZIATI PAZZI

Intitolati all'ipotetico fratello dell'inventore della dinamite, ogni anno gli Ig Nobel (che pronunciato in inglese suona un po' come "ignobile") segnalano gli studi scientifici più stravaganti, ma comunque rigorosi, finanziati e talvolta anche pubblicati.  "Noi speriamo che questo riesca a interessare alla scienza molte persone, forse per la prima volta nella loro vita", ha detto Abrahams. "Ma in linea di massima si tratta di divertirsi". Anche se vengono trattate con un certo spirito, le ricerche riportate dalla rivista e premiate sono tutte vere.

 

 

2001
MEDICINA: Peter Barss, McGill University, per la ricerca medica «Ferite dovute alla caduta di noci di cocco»
FISICA: David Schmidt dell'Università del Massachusetts per la sua parziale soluzione alla domanda: «Perché la tenda della doccia si piega verso l'interno?»
TECNOLOGIA: John Keogh di Hawtorne, Australe, per aver brevettato la ruota nell'anno 2001, e all'Ufficio brevetti australiano per avergli consegnato il Certificato di innovazione n. 2001100012
SALUTE PUBBLICA: Chittaranjan Andrade and B.S. Srihari, Istituto di salute mentale e neuroscienze di Bangalore (India), per la scoperta medica che lo «scaccolamento» è un'attività comune tra gli adolescenti.

2000
FISICA: Andre Geim, University of Nijmegen (Paesi Bassi) e Sir Michael Berry della Bristol University (Regno Unito) per aver usato magneti per sollevare una rana e un lottatore di sumo.
INFORMATICA: Chris Niswander di Tucson, Arizona, per aver ideato «PawSense», il software che si accorge se un gatto ha camminato sulla tastiera del tuo computer

1999
FISICA: Dr. Len Fisher di Sydney (Australia) per aver calcolato il modo migliore per inzuppare un biscotto
PACE: Charl Fourie and Michelle Wong di Johannesburg (Sudafrica) per l'invenzione di un antifurto da macchina consistente in un sensore e in un lanciafiamme

1998
INGEGNERIA: Troy Hurtubise, di North Bay, Ontario (Canada) per aver sviluppato e personalmente testato un'armatura resistente agli assalti degli orsi grizzly.
STATISTICA: Jerald Bain del Mt. Sinai Hospital di Toronto e Kerry Siminoski dell'Università dell'Alberta per i loro accurati calcoli nella ricerca «Relazioni tra altezza, lunghezza del pene e misura di scarpe»

1997
METEOROLOGIA: Bernard Vonnegut dell'Università di Albany, per la sua ricerca «Lo spennamento dei polli come misura della velocità dei tornado»
ECONOMIA: Akihiro Yokoi della Wiz Company in Chiba, Japan and Aki Maita della Bandai Company in Tokyo, padre e madre dei Tamagotchi, per aver distolto milioni di persone dal lavoro trasformandole in baby-sitter dei pulcini virtuali

1996
FISICA: Robert Matthews della Aston University (Inghilterra), per suoi studi sulle Leggi di Murphy e specialmente per aver dimostrato che la tartina imburrata cade spesso sul lato col burro
CHIMICA: George Goble della Purdue University, per il suo stupefacente record nell'accensione di un barbecue: tre secondi grazie a carbonella e ossigeno liquido

1995
NUTRIZIONE: John Martinez della J. Martinez Company di Atlanta, per il Luak Coffee, il caffé più costoso del mondo, fatto con chicchi di caffe ingeriti ed espulsi dal luak, un felino dell'Indonesia

1994
FISICA: all'agenzia meteorologica giapponese, per i sette anni di studi dedicati alle correlazioni tra terremoti e pesci gatto che scuotono la coda
MATEMATICA: alla chiesa Battista dell'Alabama, per le misure matematiche della moralità, le cui stime servono ad accertare quanti cittadini dell'Alabama andranno all'inferno se non si pentono

1993
TECNOLOGIA: congiuntamente a Jay Schiffman di Farminton Hills, Michigan, inventore di «AutoVision», un proiettore che rende possibile guidare un'auto e guardare la tv allo stesso tempo, e allo stato del Michigan per aver reso legale una tale pratica
MATEMATICA: Robert Faid di of Greenville, Carolina del Sud, per aver calcolato esattamente (8.606.091.751.882:1) la possibiltà che Gorbaciov fosse l'Anticristo
MEDICINA: James F. Nolan, Thomas J. Stillwell e John P. Sands Jr, per la loro ricerca sulla sopportazione del dolore nei casi di membro maschile pizzicato dalla zip dei pantaloni

1992
CHIMICA: F. Kanda, E. Yagi, M. Fukuda, K. Nakajima, T. Ohta e O. Nakata dello Shisedo Research Center in Yokohama, per il pionieristico studio «Delucidazioni sui composti chimici responsabili del cattivo odore dei piedi» e specialmente per le loro conclusioni, secondo cui la gente che pensa di avere i piedi che puzzano, li ha, e quelli che pensano di no, non li hanno.

1991
RICERCHE INTERDISCIPLINARI: Josiah Carberry della Brown University per il suo lavoro nel campo della PsicoCeramica, lo studio dei vasi rotti.

Karl Kruszelnicki, un fisico, giornalista scientifico radio-televisivo e borsista dell'Università di Sydney, ha vinto un premio per la sua ricerca nel campo... della lanetta ombelicale (BBL). La sua indagine statistica condotta su 4.799 persone ha portato a scoprire che "è più probabile avere la BBL se si è maschi, anziani e pelosi".  Per quanto riguarda la sezione biologia, ha vinto lo studio pubblicato su una rivista scientifica dedicata al pollame, secondo il quale la presenza di essere umani può eccitare sessualmente gli struzzi.

Il premio per la pace nel mondo è andato ai giapponesi, che hanno "promosso pace e armonia tra le specie" inventando un computer - il "Bow-Lingual" - che traduce il linguaggio canino in quello umano.  

Sempre in tema di cani, il premio nel campo dell'igiene se l'è aggiudicato Eduardo Segura, spagnolo di Tarragona, che ha inventato una lavatrice per cani e gatti.

Jacques Benveniste, finora è l'unico vincitore di due Ig Nobel. Il primo l'aveva vinto qualche anno fa per aver dichiarato che l'acqua può ricordare le molecole disciolte dentro di essa. Ora afferma che non solo l'acqua ha memoria, ma che questa informazione può essere trasmessa attraverso le linee telefoniche.